Teatro Integrato











Locandina di Non c'è solo il sole




aktion t4 - vite indegne di esser vissute aktion t4 - vite indegne di esser vissute




8 strappi alla pace










strappi - spettacolo di Bollenti spiriti

Formazione

Il Teatro Sociale si pone come risposta ad una domanda di cambiamento e miglioramento che emerge in ambito di riabilitazione, integrazione, educazione e sviluppo della persona, al suo benessere psicofisico e culturale attraverso pratiche espressive, formative e relazionali.

Il teatro, avvalendosi dei processi creativi che gli sono propri, induce ad un contesto favorevole alla consapevolezza della propria condizione emozionale, dell'identità e dell'abilità personale. L'esperienza formativa è uno strumento di crescita e di sperimentazione creativa che fornisce agli allievi una conoscenza personale che li accompagni nel percorso artistico, professionale e personale. La formazione ha lo scopo di fornire strumenti adatti ad una nuova interrelazione con la diversità, fuori da stereotipi e luoghi comuni che si intrecciano spesso nel teatro commerciale.

Teatro integrato

Il linguaggio teatrale è un linguaggio plurale per definizione, è la parola, il corpo, il gesto silenzioso, la manifestazione di un’emozione: è dalla interiorizzazione e dall’uso di questi linguaggi, e quindi dal contributo attivo e personale che ogni partecipante consegna al gruppo, che si arriva alla rappresentazione di un buon prodotto teatrale e, insieme, ad una proposta attiva ed efficace per la promozione della cultura della diversità.

Compagnia Teatro InStabile di Porchiano

La compagnia integrata Teatro inStabile di Porchiano nasce nel 2005 dall’esperienza dei laboratori teatrali realizzati al centro C.I.R.P dal 1997, e diretti dal trainer e regista Corrado Sorbara. L’attività teatrale del CIRP è cresciuta nel tempo fino ad arrivare alla formazione di un gruppo teatrale itinerante, formato da ragazzi e operatori del centro e da volontari che si sono uniti a loro lungo il cammino.

Il lavoro della compagnia, dal concepimento alla messa in scena di un nuovo spettacolo ogni anno, propone metodologie continuamente rinnovate allo scopo di realizzare, attraverso la drammatizzazione teatrale e la flessibilità dei mezzi espressivi proposti, un’occasione unica di comunicazione capace di arricchire il vissuto personale di ognuno degli interpreti, le relazioni nel gruppo di lavoro, lo spettatore che è il destinatario finale dell’opera.

Dal 2003 la compagnia presenta i propri spettacoli in Teatri e Festival regionali e nazionali. Da citare, la rassegna Teatro senza Barriere. La compagnia è censita nell’elenco nazionale delle associazioni teatrali che lavorano con la disabilità e rappresenta una delle poche realtà di questo tipo presenti in Umbria.

Vai alla pagina della Compagnia

aktion t4 - vite indegne di essere vissute

LA MEMORIA NON DURA UN GIORNO: su questa massima si ispira e si incentra l'obiettivo dello spettacolo aktion t4 - vite indegne di essere vissute. Per questo, caratterizza il progetto spettacolo e quindi il laboratorio da cui è nato lo spettacolo vede non solo la presenza dei disabili quali "protagonisti" della vicenda storica narrata, ma anche quella degli anziani portatori della memoria storico-esperienziale, e quella delle giovani generazioni rappresentanti la speranza e l'esortazione a non incedere nell'oblìo.

Il laboratorio per la realizzazione dello spettacolo ha coinvolto un totale di 25 persone tra disabili, anziani (anche un 93enne), giovani con disagio sociale, operatori dei centri socio-sanitari e un attore volontario. Una “sfida” per la realizzazione dello spettacolo è proprio l’integrazione di persone molto diverse tra loro e con la presenza di caratteristiche particolari che richiedono una attenzione agli effetti di relazione, di inclusione e di comunicazione.

E’ realizzato con tecniche miste: prosa, movimento, Teatro di Figura e Teatro Nero.

Tra i partecipanti: Compagnia Teatro InStabile di Porchiano, Comunità Educativa “Bethel” di Amelia, Ass. “Stella Polare” di Penna in Teverina, Operatori e Volontari.

Lo spettacolo è stato realizzato grazie al patrocinio del CESVOL di Terni.

vai alla pagina dello spettacolo



Dipartimento di Salute Mentale - ASL4 Terni

Il Laboratorio teatrale Gli altri siamo noi nasce nel 2003 ed è stata la prima occasione per Corrado Sorbara di confrontarsi con persone portatrici di problemi psicologici. Un'attenzione particolare è rivolta alle dinamiche di gruppo e individuali: l'attività teatrale diventa strumento ottimale per discutere di incomprensioni e conflitti tra i partecipanti e di verificare il lavoro tra operatori e regista. L'obiettivo principale da perseguire è stato rendere tale laboratorio uno strumento nuovo al servizio della propria autostima uscendo dal luogo di studio e di gioco (la sperimentazione di nuove tecniche ha occupato uno spazio importante) per arrivare alla rappresentazione a teatro e farne mezzo di scambio esperenziale delle metodologie di lavoro adottate in altri centri di disabilità.

gli spettacoli



Centri Diurni Girasole e Macondo (Terni)

I laboratori, nel 2002 e nel 2003, hanno coinvolto i ragazzi in una autentica relazione empatica con i componenti del gruppo, da cui è scaturita una profonda riflessione sui temi che più ci coinvolgono quali la morte, l'indifferenza, la solitudine, l'amore per la vita, la speranza per un futuro migliore. La naturalezza e l'impegno hanno fovrito la realizzazione degli spettacoli, come nel caso di 8 strappi alla pace (otto scene in atto unico), dalle idee degli stessi attori con la guida e la supervisione di Corrado Sorbara.

gli spettacoli

  • 8 strappi alla pace


Associazione Spiriti Bollenti (Torremaggiore - FG)

Bollenti Spiriti è il nome della nuova Compagnia Integrata nata a Torremaggiore (FG) con i ragazzi "abili nel sorriso…" del Centro "la Misericordia", sapientemente coordinati dalla regista Elisa Santobuono. In collaborazione con Corrado Sorbara realizza lo spettacolo "Strappi" presentato in prima nazionale al Teatro Sociale di Rovigo nel Festival "Teatro e Disabilità" – 2011.

gli spettacoli



xx