Sabato 23 e Domenica 24 giugno 2012 - durata 16 ore a Roma presso CIP (centro di iniziativa popolare) - Via delle Ciliege 42 (quartiere Alessandrino)

Il Corso prevede la partecipazione minima di 10 persone e massima di 16.

Per comunicarci il vostro interesse a partecipare e per ulteriori informazioni potete scriverci attraverso il modulo contatti

A coloro che intendono iscriversi si prega di compilare [ modulo ]

CORSO DI FORMAZIONE per CONDUTTORI di TEATRO SOCIALE E TEATRO EDUCAZIONE diretto da Corrado Sorbara [ curriculum ]


Scarica il Pieghevole del corso

Obiettivo generale

L'obiettivo formativo generale è quello di acquisire competenze, abilità e sensibilità specifiche per la progettazione, conduzione e realizzazione di interventi di Teatro Sociale, qui inteso come Drammaterapia e Teatro Educazione. L'esperienza formativa è uno strumento di crescita e di sperimentazione creativa che fornisce agli allievi una conoscenza personale che li accompagni nel percorso artistico, professionale e personale. La formazione ha lo scopo di fornire strumenti adatti ad una nuova interrelazione con la diversità, fuori da stereotipi e luoghi comuni che si intrecciano spesso nel teatro commerciale.

Contenuti

Drammaterapia, teatro educazione, teatro di figura.

Teatro Sociale

Il Teatro Sociale si pone come risposta ad una domanda di cambiamento e miglioramento che emerge in ambito di riabilitazione, integrazione, educazione e sviluppo della persona, al suo benessere psicofisico e culturale attraverso pratiche espressive, formative e relazionali. Il teatro, avvalendosi dei processi creativi che gli sono propri, induce ad un contesto favorevole alla consapevolezza della propria condizione emozionale, dell'identità e dell'abilità personale.

Drammaterapia

La Drammaterapia indica una nuova prassi che coniuga pratiche teatrali e pratiche terapeutiche. Si potrebbe definire: terapia a mediazione teatrale. Ma il teatro non si pone come "strumento clinico di terapia", bensì ne crea le condizioni, trasversalmente, laddove non si riduce al semplice intrattenimento o insegnamento di abilità tecnico-attoriale. La Drammaterapia, infatti, non si esaurisce con la semplice applicazione delle discipline teatrali, ma si esplica in una ottica di promozione del potenziale terapeutico che il processo laboratoriale mette in atto. Quel percorso che fa emergere situazioni e risposte ai bisogni ed ai desideri delle persone, nelle relazioni, nella comunicazione, nella conoscenza di se, nell'autodeterminazione…. In una parola: nell'autostima. Non vi sono stili, tecniche, o scuole teatrali adatte a tutte le situazioni. Ogni tecnica può essere utile laddove se ne presenta l'opportunità ambientale e individuale. La drammaturgia nasce dal basso, dalle caratteristiche fisiche e psicologiche delle persone, nasce dalla dinamica del gruppo, dalle improvvisazioni e dall'apporto creativo di ogni singolo soggetto, e dalla capacità del conduttore di concretizzarla in una cornice teatrale.



Teatro Educazione

[ torna all'indice ] Il Teatro Educazione si qualifica come strumento pedagogico, integrativo e preventivo. E' facilitatore di processi di sviluppo formativo, comunicativo e interpersonale. Nel rapporto sinergico con la Didattica è strumento di processi di apprendimento e di sperimentazione di nuovi modelli educativi, cioè trasmettere e creare nuova cultura istruendo, che consiste nell'attivazione di processi combinati a livello cognitivo ed emotivo i quali generano produzioni originali e cultura nuova, spesso divergente ai significati ed ai concetti omologati dalla cultura del mercato. Ciò che costituisce l'essenza fondamentale del Teatro Educativo è il rapporto che si evidenzia nella possibilità di trasferire la dimensione didatiico-comunicativa della scuola al teatro e quella creativo-interdisciplinare del teatro alla scuola. Considerare il teatro nell'ottica della formazione significa disporre di uno strumento potente e suggestivo per sollecitare nel discente la conoscenza, su un piano polivalente, delle innumerevoli implicazioni disciplinari ed interdisciplinari, afficaci alla costruzione di una cultura alternativa, specie laddove maggiore è la demotivazione all'apprendimento scolastico.



Conduttore

[ torna all'indice ] Importante è la figura del conduttore, colui cioè che stimola, guida e contestualizza processi, azioni e relazioni. Colui che favorisce un'atmosfera di sintonizzazione tra le parti, di capacità di ascolto individuale e di gruppo; che sappia stabilire una relazione di fiducia tra i soggetti attraverso la condivisione del rispetto di ognuno, così come per i tempi di ognuno. Colui che sappia incoraggiare l'espressione e l'elaborazione creativa personale, che sappia incrociare le emozioni senza mai mettersi al centro o assumere posizioni di preminenza. Il conduttore dovrebbe poi avere la capacità di stimolare i sentimenti e l'abilità e la sensibilità di osservare e analizzare i contenuti delle proposte, ascoltare il "cosa" ed osservare il "come", derivanti dalle dinamiche interrelazionali del gruppo. In ultimo dovrebbe avere la capacità di canalizzarli in una messa in scena dove l'attore recita se stesso, la propria diversità. Diventa perciò necessario, per il drammaterapeuta, conoscere e sperimentare tecniche ed esperienze di drammaterapia, integrate a tecniche e esperienze teatrali. In quest'ottica si basa il Corso di Formazione per Conduttori di Teatro Sociale.



Obiettivi

[ torna all'indice ]
Conoscenza di base relativa all'applicazione dell'espressione artistica, ed in particolare delle tecniche teatrali, nel campo della Drammaterapia e del Teatro Educazione.
Utilizzo delle tecniche teatrali contestualizzate all'ambiente ed alle risorse.
Gestione della dinamica di gruppo e del lavoro d'equipe
Organizzazione e conduzione di un laboratorio teatrale
Capacità di progettazione, valutazione, verifica e ri-progettazione delle diverse fasi laboratoriali.
Conoscenza degli strumenti necessari alla messa in seena di uno spettacolo teatrale



Destinatari

[ torna all'indice ] operatori socio-sanitari, educatori, insegnanti, insegnanti di sostegno, attori, mediatori culturali, studenti e diplomati in ambito sociale, psicologico, sanitario, umanistico e artistico, ed a tutti coloro che intendono acquisire abilità, sensibilità e competenze, nell'ambito dell'arteterapia, finalizzate alla CONDUZIONE di Laboratorio di Teatro Sociale (handicap e scuola).
Il numero dei partecipanti è di 15 persone.



Attività

[ torna all'indice ]
  • Esperienze
  • Progettazione e organizzazione di un laboratorio di Drammaterapia e Teatro Educazione
  • Metodologie contestuali
  • Strutturazione di un testo teatrale a partire dagli input del gruppo
  • Scrittura del “canovaccio” e verifica di fattibilità, con l'inclusione delle imprevedibilità
  • Improvvisazioni
  • Percezione e interazione con lo spazio
  • Giochi percettivi, motori, espressivi e rappresentativi
  • Uso del movimento come linguaggio comunicativo
  • Movimento coreografico
  • Segmentazione e presa di coscienza del corpo
  • Prova di “recitazione caratteriale”
  • Studio ed uso degli "oggetti" come mediatori comunicativi
  • Prove di manipolazione e animazione con le tecniche di Teatro Nero e Teatro di Figura (ombre, muppet, mani e oggetti vari)
  • Note sulla percezione e l'inserimento di commenti sonori
  • Note sulla scenotecnica (luci ~ effetti ~ scenografie)
  • Note sulla regia e sulla messa in scena.
Alla fine del corso verranno consegnate le dispense relative alle attività effettuate.



Ultimi corsi svolti

[ torna all'indice ]

sabato 25 e domenica 26 febbraio 2012 a Pescara presso Avalon

CASA LABORATORIO VALLENERA – LUGNANO IN TEVERINA (TR)
CORSO RESIDENZIALE
www.ormafluens.it/vallenera

Torremaggiore (FG)

BOLLENTI SPIRITI



TESTIMONIANZE


...è stato un corso molto valido sia x come l'hai organizzato, sia x l'energia che si è creata nel gruppo (E.Q.)

…insomma, al di là delle forme che questa esperienza che ci hai permesso di fare assumerà nel corso del tempo, nei nostri contesti di vita personali e professionali, è stata e rimarrà sempre un'esperienza VIVA nelle nostre menti e nel nostro cuore. Dunque, grazie soprattutto a te, Corrado, alla generosità con la quale mi/ci hai accolto e aiutato a crescere. (P.D.V.)

..UN ESPERIENZA.......UNICA...CON PERSONE UNICHE..... (L.P.)

....a chi avesse ancora dubbi circa la partecipazione a questo corso, posso dire solo che esperienze formative e di scoperta come questa, sono rare.....prendete consapevolezza di voi stessi..............Corrado Sorbara è davvero una persona speciale!!!!! (E.S.)

……di ritorno da una bellissima esperienza formativa,condotta egregiamente dal trainer -registaCorrado Sorbara – (L.P.)

indietro



xx